Caritas, non diamo ultima parola a sisma

"Il nostro motto è non dare l'ultima parola al terremoto. Per questo che l'impegno della Caritas diocesana di Spoleto-Norcia continuerà con determinazione nelle aree colpite dal sisma": lo ha detto il direttore Giorgio Pallucco, intervenuto con il vescovo monsignor Renato Boccardo, all'incontro con i giornalisti per la festa di San Francesco di Sales. Pallucco ha ricordato l'attività svolta sia per quanto riguarda la fase emergenziale legata al sisma sia per quanto concerne l'ordinario. "Tra le cose fatte - ha evidenziato - ricordiamo in particolare i due centri di comunità già realizzati a Madonna delle Grazie di Norcia e a Cascia mentre altri due sono in costruzione ad Avendita e a Borgo Cerreto. Un altro sarà poi costruito a San Pellegrino". In questi mesi la Caritas, sulle zone del cratere, è riuscita a fornire aiuti e a partecipare a progetti per circa 600 mila euro "grazie ai benefattori", ha detto il direttore. "Per il 2018 pensiamo di erogare aiuti più mirati" ha aggiunto.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Civitella d'Agliano

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...